26
Lug

Consigli sui capelli per chi ha il viso tondo

Ad ogni forma del viso corrisponde una vasta gamma di scelte di tagli e acconciature, chi meglio del vostro parrucchiere professionale di fiducia allora per consigliarvi?

Il lungo che non tradisce mai

Per chi ha la forma del viso rotonda, è sempre consigliato portare i capelli di una certa lunghezza, meglio senza riga centrale. Le alternative non mancano: un’acconciatura liscia, lunga, con un frangia bassa e laterale, a distogliere l’attenzione dalle guance, aggiungendo linearità verticale; oppure anche una versione liscia e scalata, ad alleggerire la chioma. Allo stesso modo, se si vuole invece dare un po’ di vivacità, è possibile sfilacciare anche la frangia e magari dare un tocco di mosso ai capelli.

Anche l’asimmetria sulle punte aiuta molto, creando movimento e aiutando a dare un nuovo tocco all’intero viso, ancor più se abbinato ad un folto ciuffo da portare laterale. Non solo tagli però, anche la scelta dell’acconciatura è importante: no alla coda tirata e sì, invece ad uno chignon alto, che ‘inganna’ le proporzioni e evita di mettere in evidenza la rotondità del volto.

Caschetto si, caschetto no

Il taglio a bob per le lunghezze medie è un evergreen, che torna di tendenza ciclicamente. Attenzione però, può diventare un taglio difficile da gestire e, se troppo gonfio può darvi un look poco adatto alla vostra forma del viso. Via libera allora alle soluzioni asimmetriche, ai carrè scalati e alla frangia portata lateralmente che inganna l’occhio e allunga la forma del viso.

Corti ma sfilati

Come già visto nei nostri consigli di tagli per il 2019, quest’anno la moda punta tantissimo su undercut e pixie: attenzione però, non tutti questi tagli sono adatti alla vostra fisionomia, soprattutto se molto netti e dritti. L’ideale per voi, ancora una volta, sono gli scalati e gli sfilati, che danno un effetti non simmetrico al viso e creano movimento. Per lo stesso motivo, è importante che l’acconciatura sia più gonfia e carica sulle punte e all’altezza della fronte, così da allungare la forma del viso, piuttosto che concentrare la voluminosità sulle punte o all’altezza del mento; in alternativa puntate alla voluminosità solo da un lato.